La gestione contatti con L’Iphone

Ormai L’Iphone ha conquistato una buona fetta anche del mercato Italiano,oltre che quello europeo, e moltissimi utenti sono “innamorati” del proprio telefonino.

Questo per dirvi che esiste un ‘applicazione molto utile per chi lo usa quotidianemente ,sia per sfizio ,sia per mantere i rapporti con i clienti.

L’applicazione si chiama ContactBook,sviluppata dall’azienda Tidal Pool Software,che permette di ottimizzare la gestione contatti in maniera molto semplice ed intuitiva.

Tale applicazione sostituisce quella standard ed è compatibile oltre che con Iphone, anche con L’Ipod Touch, per versioni da 3.1.2 e successive.

Ovviamente ,l’unica pecca, è la lingua: Inglese.

Per il download e altre info qui

Annunci

Servizi Voip: Google parte all’attacco

È di questi giorni la notizia, riportata dalla rivista telematica TechCrunch, secondo la quale Google starebbe testando il proprio sistema VoIP, un’integrazione fra le tecnologie Gizmo5 in diretta concorrenza con il VoIP di Skype.

Di certo c’è che il colosso a novembre aveva acquistato Gizmo5, un provider VoIP diretto concorrente di Skype, e che abbia iniziato a lavorare sui punti deboli che il servizio aveva, come ad esempio la necessità di assegnare un numero di telefono già esistente per far funzionare il voip.

I nuovi servizi voip di Google, che permetteranno di assegnare agli utenti un numero unico verso cui indirizzare tutte le proprie chiamate, permetterà le chiamate internazionali a bassi costi e l’invio di SMS gratuiti.

Il vero vantaggio è negli Stati Uniti e Canada, dove le chiamate sono gratuite, mentre le  chiamate internazionali sono a pagamento, ma di certo molto meno costose di quelle di telefonia tradizionale.

TechCrunch non riporta una data di uscita, ma dice che il client è in fase di test interno a Google che potrebbe presto divulgarlo.

Servizi Voip: il riconoscimento vocale automatizzato

Il riconoscimento vocale, che comporta la traduzione di un discorso raccolto attraverso una semplice telefonata, aumenta la produttività e la velocità di acquisizione dati.
Il riconoscimento vocale resta uno dei servizi voip maggiormente apprezzato dalle aziende o enti locali.
I campi di utilizzo sono molteplici, dalle operazioni interne di magazzinaggio e gestione dell’inventario, al controllo qualità con la raccolta di feedback, fino alla lettura dei contatori o alla richiesta di dati e informazioni utili.
Il riconoscimento vocale automatizzato consente un miglioramento significativo sia per quanto riguarda la produttività sia per l’accuratezza dei dati, offrendo la sicurezza del riconoscimento, attraverso l’impronta vocale. L’impronta vocale permette il riconoscimento, attraverso un software, di una persona attraverso la sua voce.
Rispetto ad altre tecnologie, non richiede l’uso di apparecchiature specifiche e costose da parte dell’utente, che potrà quindi, semplicemente con una telefonata, conoscere la situazione del suo conto in banca o gestire transazioni in danaro o potrà accedere ad aree riservate, ad esempio a gestionali aziendali on-line.
Come accade ad esempio con le transazioni on-line quando si tratta di dati sensibili o privati (bancari, una casella e-mail ecc..) il login viene effettuato attraverso il riconoscimento vocale della persona chiamante. Successivamente la persona può liberamente parlare, come se stesse al telefono con un operatore in carne ed ossa, grazie all’abilità di una macchina di “comprendere” e processare le informazioni verbali di un utente.